ARTICOLI

Passo a prendere Luigi, che vuole mostrarmi il suo giardino a un paio di isolati da qui. Mi prende sottobraccio e ci incamminiamo. Lungo la strada mi descrive nei dettagli un mio disegno che l'ha colpito, dicendomi di essersi soffermato a lungo sul suo significato.
Mi guida con precisione, a ogni svolta, fino all'ultima salita. E quando arriviamo mi raccomanda di non incespicare, perché a terra è un po' sconnesso. Saliamo sui gradini di pietra che sporgono dai muri a secco (da cui, bambino, sono caduto tante volte). "Prima tu" dice, e quando tocca a lui è più svelto e agile di me. C'è ancora il sole.
"Vedrai che bello tra un momento, quando il sole sparisce dietro alle case e si accendono le luci". Ha ragione.Mentre Elisabetta e Federica, poco più in là, parlano di musica, lui mi descrive le piante che ci stanno intorno: non ne avrei sentito il profumo se non me l'avesse fatto notare.
Poi, visto che cominciava a farsi buio, ci siamo affrettati a tornare, raccogliendo veloci le bottiglie e usando le torce per non inciampare. È stato lì che l'ho visto sorridere sornione.

 

Perché Luigi è cieco.

ANGELO RUTA

RAI Alto Adige - Giugno 2019
00:00 / 00:00
Suite Magazine - Agosto 2018
00:00 / 00:00
Suite Magazine - Guido Barbieri
00:00 / 00:00

Marzo 2019

Articolo su “L'UNIONE SARDA”

ESTRATTO: "Ciò che spesso non si considera è che trovare soluzioni per permettere ai disabili di realizzare le proprie passioni è un modo per suggerire nuovi modi di affrontare le questioni efficaci anche per i normodotati [...]"

Febbraio 2019

Articolo su “VIVERE ANCONA”

Giornata nazionale del braille, al museo Omero il ''CONCERTO AL BUIO'' di Montanaro e Mariani

Agosto 2018

Intervista per “MAGAZZINI INESISTENTI”

ESTRATTO: “Mi è stato detto che i miei gesti sono evocativi anche per il pubblico. Tutte questo a me rimane sconosciuto, anche perché io non ho mai visto come si muove, come muove le braccia, se guarda, quanto e come fissa negli occhi, un “vero” direttore. So benissimo che guardare è uno strumento di grande persuasione: la forza, la magia contenute nel non verbale sono purtroppo un miraggio, come rimane un miraggio per chi non sente, l’arte della fuga di Bach. Certo è che se avessi potuto vedere, forse dell’ascolto e dell’orchestra avrei potuto farne a meno. Oggi però, in attesa di tempi migliori, mi godo questo modo che la vita mi offre per continuare a vedere: un mazzo di carte con questo jolly, un parco della Vittoria nel mio Monopoli personale. Al resto non mettiamo limiti e lasciamoci stupire […]” 

Luglio 2018

Articolo su “LA SICILIA”

ESTRATTO: “Lo spartito del cuore: vedenti e non vedenti insieme, a Milo il debutto della vEyes Orchestra [...]"

Giugno 2018

Articolo su "LABORIUSA", "LA SICILIA", "GIORNALE METROPOLITANO" & "IMGPRESS"

ESTRATTO: “Tra le più gravi disabilità, la cecità porta con sé numerosi pregiudizi, legati alle difficoltà percettive e sensoriali. Eppure, scoprendo i progetti portati avanti dall’associazione onlus vEyes, si comprende quanto il coraggio e la forza di questi giovani riescano sempre a rompere ogni forma di barriera […]” 

Articolo su “CORRIERE DELLA SERA”

ESTRATTO: “La musica è un linguaggio universale, capace di creare un dialogo prezioso tra persone vedenti e non. Con il concerto della vEyes Orchestra vogliamo mischiare le carte e fare dimenticare al pubblico che ci sono membri dell’orchestra non vedenti, vogliamo che la gente torni a casa emozionata da un’esibizione straordinaria, senza che sia importante capire chi dei musicisti vede e chi no […]” 

Maggio 2016

Articolo su “LA NAZIONE”

ESTRATTO: “Un orchestra di studenti diretta da un maestro non vedente. L'impresa, pur trattandosi di studenti del conservatorio ma non ancora di musicisti professionisti, non appare semplice ma è possibile. L’8 Maggio a Villa Favard quaranta ragazzi del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, di età compresa tra i 14 e i 22 anni, saranno diretti dal maestro Luigi Mariani, musicista non vedente, per interpretare la "Sinfonia n.101 in Re maggiore" di Franz Joseph Haydn [...]”

MAIL luigi.mariani.conservatorio@gmail.com

TELEFONO +39 393 608 5804

  • Facebook White Icon
  • YouTube White Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now